Limiti ai pagamenti in contante

antiricicla

Per effetto delle disposizioni apportate agli artt. 49 e 63 D.Lgs. 231/2007 dall'art. 18, c. 1, lett. a) e b) D.L. 26.10.2019, n. 124, dal 1.01.2022 tutti i trasferimenti in contanti in unica soluzione, a qualsiasi titolo effettuati, indipendentemente dalla causale del passaggio di denaro e dal fatto che il trasferimento avvenga fra soggetti persone fisiche o giuridiche, saranno vietati se pari o superiori a 1.000 euro.

Particolare attenzione occorre riservare alle fatture di 1.000 o più euro pagate in contanti, ai finanziamenti soci e ai prelevamenti dei soci in contanti dalle casse della società.

Italia Oggi