Sospensione dell’attività dopo il D. L. 146/2021

Indagine-Imc

L’Ispettorato del Lavoro ha emanato le circolari 9.11.2021, n. 3 e 9.12.2021, n. 4, alla luce delle disposizioni del D.L. 146/2021 e del nuovo provvedimento di sospensione ex art. 14, D. Lgs. 81/2008.

In primo luogo, è necessario valutare quali fattispecie, tra quelle indicate all’art. 14, sono applicabili alla propria realtà, evidenziando le seguenti fattispecie trasversali:

- formazione e addestramento;
- mancata redazione del Dvr e Piano operativo di sicurezza (Pos);
- mancata costituzione del servizio di protezione e prevenzione (Spp) e mancata nomina del responsabile Rspp; o mancata elaborazione del piano di emergenza ed evacuazione;
- omessa sorveglianza in ordine alla rimozione dei dispositivi di segnalazione, sicurezza e controllo.

Altre violazioni sanzionabili con la sospensione riguardano settori specifici:
- mancata fornitura di dpi contro le cadute dall’alto;
- mancata applicazione delle armature di sostegno.

Il Sole 24 Ore