Slitta al 20 agosto 2021 la prima rata di artigiani e commercianti

naspi-inps-2-2

Slitta al 20 agosto 2021 la prima rata di artigiani e commercianti

Il differimento è dovuto al ritardo della pubblicazione del decreto attuativo dell’esonero di autonomi e professionisti previsto dalla legge di bilancio

La prima rata sui contributi minimi richiesti con l’emissione 2021, dovuta dai lavoratori iscritti alle Gestioni autonome speciali degli artigiani e degli esercenti attività commerciali, in scadenza il 17 maggio 2021 (poiché il 16 cade di domenica), è stata differita al 20 agosto 2021.

Lo ha reso noto ieri l’INPS con il messaggio n.1911, dopo aver ricevuto il nulla osta da parte del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali che autorizza lo slittamento quale misura per attenuare gli effetti negativi causati dal prolungarsi dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 e favorire la ripresa.

Stessa scadenza per la seconda rata dei contributi minimi 2021

Pertanto, i lavoratori iscritti alle Gestioni degli artigiani e degli esercenti attività commerciali potranno versare la prima rata entro il 20 agosto 2021, termine entro il quale dovrà essere pagata anche la seconda rata dei contributi minimi 2021.