Corrispettivi: slitta al 1 ottobre 2021 il nuovo tracciato elettronico

fattura-elettronica-fotolia-kDLB--835x437@IlSole24Ore-Web

Con Provvedimento n.83884 del 30 marzo 2021 vengono ulteriormente prorogati i termini relativi alla disciplina della memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

In particolare, slitta dal 1 aprile al 1 ottobre 2021 la data dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 - giugno 2020”, e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici.

Vengono infine adeguati al 30 settembre 2021 anche i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle entrate.

Il provvedimento reca modifiche agli stessi punti indicati di sotto sui quali erano state in prcedenza apportate variazioni di proroga in ragione della emrgenza covid 19.

Nello specifico il Provvedimento n.389405 del Direttore della Agenzia delle Entrate del 23 dicembre ha apportato modifiche alla disciplina della memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

In particolare il provvedimento, visto il perdurare delle difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale provocata dal Covid-19 e in risposta alle richieste provenienti dalle associazioni di categoria, interviene a modificare le seguenti date:

passa dal 1° gennaio 2021 al 1° aprile 2021 la data di avvio dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 - giugno 2020”, e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici.

Vengono infine adeguati al 31 marzo 2021 anche i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle entrate.

La modifica riguarda il precedente provvedimento n 182017 del 28 ottobre 2016 già modificato da successivi interventi e in particolare dai documenti di prassi: n. 99297 del 18 aprile 2019, n. 1432217 del 20 dicembre 2019 n. 248558 del 30 giugno 2020. Nello specifico si riportano testualmente le variazioni al provv. n 182017: a) al punto 4.2 la data “1° gennaio 2021” è sostituita con “1° aprile 2021”; b) al punto 1.5.2, le date “31 dicembre 2020” e “1° gennaio 2021” sono rispettivamente sostituite con “31 marzo 2021” e “1° aprile 2021”.