Modulo di garanzia statale per prestiti fino a 25.000 euro

finanziamenti-25000-PMI

Il 14.04.2020 è stato pubblicato sui siti web del Fondo di garanzia e su quello del Ministero dello Sviluppo Economico il modulo relativo alla garanzia del 100% su prestiti fino a un massimo di 25.000 euro.

Si tratta del modulo con la richiesta di garanzia statale da inviare alle banche o ai consorzi fidi per avviare l’iter.

- Il modulo deve essere inviato via mail (anche con posta non certificata) agli intermediari finanziari che dovranno a loro volta richiedere la garanzia statale.

- Per i cosiddetti “miniprestiti” la garanzia statale del 100% è automatica ma occorre preliminarmente ottenere il prestito dalle banche, che non sono obbligate a concederlo e che possono comunque effettuare la loro istruttoria.
Il prestito può arrivare a 25.000 euro ma comunqueentro il limite del 25% dei ricavi. Sono ammesse Pmi e lavoratori autonomi.
La durata massima del finanziamento è di 6 anni con inizio del rimborso dopo due anni e il tasso massimo applicabile è rapportato al rendimento dei titoli di Stato più uno spread dello 0,20%, che ai valori attuali si attesta intorno all’1,20%.

- Si richiama l’attenzione sul fatto che nel caso di artigiani, commercianti, professionisti e autonomi che applicano il regime forfettario, e dunque che hanno un fatturato fino a 65.000 euro, l’importo dei mini-prestiti non potrà mai superare i 16.250 euro in quanto la garanzia statale si applica ai prestiti fino a 25.000 euro, ma comunque entro il 25% dei ricavi del beneficiario.

- In sostanza, il prestito pieno di 25.000 euro si può ottenere solo se si possiede un fatturato pari ad almeno 100.000 euro.

- Pertanto, non c’è nessun prestito automatico da 25.000 euro. Ad esempio, per un artigiano/commerciante che ha 30.000 euro di ricavi dichiarati (sono sufficienti anche quelli della dichiarazione Iva 2019 e dunque relativi all’esercizio 2018) il micro-prestito si ferma a 7.500 euro.