Servizio di consultazione fatture elettroniche: adesione entro il 20 dicembre

bd29ce85a1bfd765db56fb3baaaa5d72-U204379124865hG--835x437@IlSole24Ore-Web

Gli operatori Iva o i loro intermediari delegati e i consumatori finali potranno aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche fino al 20 dicembre 2019.
Il nuovo termine è stato fissato da un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate che ha ampliato la finestra temporale precedentemente prevista (1° luglio-31 ottobre 2019).

Lo slittamento si è reso necessario per due motivi:
• recepire le modifiche introdotte dal collegato fiscale alla Legge di bilancio 2020 (Dl n. 124/2019).
Al riguardo, l’articolo 14 prevede che i file delle fatture elettroniche siano memorizzati fino al 31 dicembre dell’ottavo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione di riferimento ovvero fino alla definizione di eventuali giudizi, e dispone un ampliamento dell’utilizzo delle informazioni contenute nelle fatture elettroniche da parte della Guardia di Finanza e dell’Agenzia delle entrate, sentito il Garante per la protezione dei dati personali.
• consentire inoltre ai contribuenti di avere più tempo per aderire al servizio. ​
Si ricorda che per aderire al servizio di consultazione e acquisizione delle proprie fatture elettroniche: • gli operatori Iva, devono effettuare l'adesione dal portale Fatture e corrispettivi, a partire dal giorno successivo all’adesione saranno consultabili tutte le e-fatture emesse e ricevute dal 1° gennaio 2019.
• i consumatori finali persone fisiche, possono sottoscrivere l’adesione al servizio nell’area riservata di Fisconline.