Tentativi di phishing: allerta dell'Agenzia delle Entrate su nuove mail

bd29ce85a1bfd765db56fb3baaaa5d72-U204379124865hG--835x437@IlSole24Ore-Web

Continuano i tentativi di phishing a danno dei contribuenti.

Con un comunicato stampa di venerdì 25 ottobre 2019 Agenzia delle entrate-Riscossione segnala che sono in corso tentativi di truffa via email che, dietro la comunicazione dell’arrivo di una “raccomandata digitale”, invitano a cliccare su un link per accedere al documento o a inserire dei codici.
Si tratta di un tentativo di phishing finalizzato al furto di dati personali e delle credenziali bancarie. Le email truffa hanno come oggetto “Agenzia delle entrate-Riscossione” e sono relative a presunti documenti esattoriali, di cui è indicato un falso numero di riferimento, da visionare o estrarre collegandosi al link “ACCEDI DOCUMENTO”.
Cliccando sul link compare anche il logo istituzionale di Agenzia delle entrate-Riscossione cosa che rende più credibile la truffa. Agenzia delle entrate-Riscossione è completamente estranea all’invio di tali comunicazioni e raccomanda di
• non cliccare sui collegamenti presenti
• non fornire i propri documenti e dati personali nella pagina web indicata nella email,
• eliminare in via definitiva dalla propria casella di posta elettronica.

Si ricorda che lo scorso mese, l'Agenzia delle Entrate aveva richiamato l'attenzione dei contribuenti alle false comunicazioni di posta elettronica certificata.
Negli ultimi giorni sono state infatti segnalate delle false email indirizzate a privati e professionisti provenienti da indirizzi Pec validi, non legati in alcun modo all’Agenzia.
I messaggi, tuttavia, hanno un oggetto che assomiglia a un numero di protocollo utilizzato per le classiche comunicazioni dell’Agenzia (COMUNICAZIONE XXXXXXXXXX [ENTRATE|AGEDCXXX|REGISTRO) e includono in allegato un file in formato zip che contiene a sua volta un documento pdf non valido ed un file vbs.
Quest’ultimo, se lanciato, scarica sul computer un software dannoso per ottenerne il controllo.