ISA e compilazione del quadro sul personale dipendente

stapler-1016310_1920

In assenza di particolari anomalie, gli indicatori fondamentali per la determinazione del voto finale attribuito con gli ISA, ossia ricavi, valore aggiunto e reddito, possono incidere in modo diverso a seconda del personale impiegato nell’attività e, quindi, occorre fare molta attenzione alla compilazione del quadro A.
•In tale quadro si deve indicare solamente il personale effettivamente addetto all’attività al termine del periodo di imposta cui si riferisce il modello.
Di conseguenza, non dovranno essere segnalati, i soci accomandanti delle Sas, i soci di capitale delle Srl e i soci delle Sncche non prestano la propria attività nell’impresa, oppure il socio che cede le quote entro la fine del periodo d’imposta.

•Non possono essere considerati “soci di capitale” quelli per i quali sono versati contributi previdenziali e/o premi di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, nonché i soci che svolgono la funzione di amministratori.
Pertanto, il socio amministratore, anche quando si trova in assenza di formale compenso, dovrà obbligatoriamente essere indicato nel rigo A09 del modello.
Inoltre, il socio di Snc che versa i contributi Inps, ma che non è amministratore, deveessere indicato nel rigo A10.

•Nella seconda colonna, invece, deve essere indicata lasomma delle percentuali di apporto di lavoro di ogni addetto non dipendente.

•Il quadro A può portare anche all’individuazione di indicatori di anomalia, con particolare riferimento al controllo delnumero di giornate retribuite relative ai dipendenti, dichiarate nel quadro A del modello di rilevazione dei dati, con l’analogo dato desumibile dagli archivi della certificazione unica (Cu) e Uniemens-Inps.