Scadenza 31.07.2018 per la rottamazione - bis

bd29ce85a1bfd765db56fb3baaaa5d72-U204379124865hG--835x437@IlSole24Ore-Web

Va ricordata la regola generale secondo cui, in caso di decadenza dalla rottamazione, il debito residuo, comprensivo di sanzioni e interessi di mora, non può più essere rateizzato. Questa regola, identica per tutte le procedure, subisce due eccezioni. La prima riguarda i debitori che, alla data di presentazione dell’istanza, avevano una dilazione pendente. La seconda coinvolge i contribuenti che hanno presentato la domanda di definizione agevolata quando erano decorsi meno di 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento.