5 per mille 2018: online gli elenchi definitivi

621af29360685f88fae4c26f96ed9d8c_XL

Con un comunicato stampa del 25maggio 2018, l'Agenzia delle Entrate ha informato che sono stati pubblicati gli elenchi definitivi degli ammessi al 5 per mille 2018. In particolare, sul sito delle Entrate sono state pubblicate • le liste degli iscritti permanenti al 5 per mille: sono i candidati che non hanno l’obbligo di presentare ogni anno ◦ la domanda di iscrizione ◦ la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (una nuova dichiarazione sostitutiva deve essere presentata solo in caso di variazione del rappresentate legale). • gli elenchi definitivi dei nuovi iscritti alle categorie del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Grazie all’aggiornamento dei due elenchi, gli enti in corsa per il 5 per mille 2018 diventano circa 60mila, oltre 2mila in più rispetto allo scorso anno. Nel dettaglio, i potenziali beneficiari sono 59.392, i nuovi iscritti ammontano, invece, a 5.301 per le varie categorie. Oltre l’80% dei soggetti in corsa, 48.266, sono realtà che operano nel volontariato, mentre 10.540 sono associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni ai fini sportivi. A seguire, gli enti della ricerca scientifica e dell’Università, con 480 in lista, e quelli della salute, che sono 106. Attenzione: per i soggetti nuovi iscritti, la prossima scadenza in calendario è fissata il 2 luglio. Entro questa data i legali rappresentanti degli enti del volontariato inseriti negli elenchi definitivi, dovranno presentare alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che attesti i requisiti di ammissione al contributo. Alla dichiarazione, da predisporre su modello conforme a quello pubblicato sul sito, occorre allegare copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante. Stessi tempi e stesse regole valgono anche per le associazioni sportive dilettantistiche, i cui rappresentanti legali però dovranno presentare la documentazione richiesta alla struttura del Coni competente per territorio. Per gli enti che presentano la domanda d’iscrizione e/o la documentazione integrativa in ritardo è prevista anche quest’anno un’altra chance di partecipare alla ripartizione delle quote del 5 per mille, purché la domanda e/o la documentazione siano presentate entro il 1 ottobre. In questo caso, per partecipare al riparto delle quote del 5 per mille occorre versare con modello F24 un importo pari a 250 euro (codice tributo “8115”). 2 luglio 2018 Invio alle Entrate delle dichiarazioni sostitutive da parte degli enti del volontariato e, all’Ufficio del Coni, da parte delle associazioni sportive dilettantistiche, per i nuovi iscritti del 2018 che non sono presenti nell’elenco permanente degli iscritti 1 ottobre 2018 termine per la regolarizzazione della domanda di iscrizione per il 2018